First Playable Fund

Solo in anni recenti si iniziano a vedere bandi pubblici significativi a sostegno dell’ancora nascente industria videoludica italiana, in un mercato enorme, che, a livello globale, nel 2020, ha sfiorato i 136 miliardi di euro, superando la somma dei mercati di cinema e sport.

Uno di questi bandi, rende operativo il First Playable Fund, un fondo del MISE finalizzato a sostenere la realizzazione di prototipi di videogiochi made in Italy, nelle fasi di concezione e preproduzione.

Il Fondo prevede una dotazione iniziale di 4 milioni di euro, che verranno erogati mediante contributi a fondo perduto, riconosciuti nella misura del 50 per cento delle spese ammissibili per il prototipo e per un importo compreso tra 10.000 e 200.000 euro a progetto.

Potranno partecipare società con almeno 10.000 di capitale sociale versato che svolgono, in via prevalente, l’attività economica di “Edizione di software” o “Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse”, con sede nello spazio SEE e soggette a tassazione in Italia.

Le spese rimborsabili dovranno essere sostenute dalla data di presentazione della domanda e fino a 18 mesi dalla concessione delle agevolazioni. 
Le domande, in forma digitale, potranno essere presentate sulla piattaforma di Invitalia dal 30 giugno 2021.