Rapporto statistico startup innovative al 1° luglio 2021

MISE, Unioncamere e InfoCamere hanno pubblicato il consueto rapporto statistico sulle startup innovative Italiane, a chiusura del secondo trimestre del 2021: al 1° luglio si contano 13.582 startup innovative, in aumento di 1.021 unità rispetto al trimestre precedente (+8,1%).

Per quanto riguarda la distribuzione per settori, il 75% delle startup innovative fornisce servizi alle imprese, e nello specifico, prevalgono: Produzione di Software e Consulenza Informatica (37,4%, 5.079 startup), Ricerca Scientifica e Sviluppo (14,7%, 1.951 startup), Servizi d’Informazione e Elaborazione Dati e Hosting (8,7%, 1.204 startup), Fabbricazione di Macchinari ed Apparecchiature NCA (3,0%, 411 startup), Fabbricazione di componentistica elettronica, ottica, elettromedicale (2,5%, 336 startup).

Un altro dato interessante del rapporto è l’incidenza delle startup innovative sul totale delle nuove società di capitali: nel mercato dei servizi alla imprese, è una startup innovativa il 9,6% di tutte le nuove società; per il manifatturiero, la percentuale corrispondente è il 6,3%; ma ci sono
settori dove l’incidenza arriva a toccare punte del 44% (Produzione di Software), fino anche al 71,5% (R&S).