Report startup innovative – 3° trimestre 2021

MISE, UNIONCAMERE e INFOCAMERE hanno pubblicato il consueto rapporto statistico sulle startup innovative italiane, a chiusura del 3° trimestre 2021, che conferma la ripresa del tessuto produttivo italiano: al 1° ottobre 2021 si contano 14.032 startup innovative, in aumento di 2.133 unità rispetto al dato al 1° ottobre 2020, quando ne erano registrate 11.899.

Il rapporto conferma i maggiori settori di attività: Produzione di Software e Consulenza Informatica (37,86%, 5.313 start-up), Ricerca Scientifica e Sviluppo (14,28%, 2.004 start-up), Servizi d’Informazione e Elaborazione Dati e Hosting (8,85%, 1.242 start-up), Fabbricazione di Macchinari ed Apparecchiature NCA (2,99%, 419 start-up), Fabbricazione di componentistica elettronica, ottica, elettromedicale (2,34%, 328 start-up).

Un altro dato interessante del rapporto è la significativa variazione dell’incidenza delle startup innovative sul totale delle nuove società di capitali in ciascun settore: ad esempio, nel mercato dei servizi alle imprese, è una startup innovativa il 9,82% di tutte le nuove società; per il manifatturiero, la percentuale corrispondente è il 6,39%; ma ci sono settori dove l’incidenza arriva a toccare punte del 44,88% (produzione software), fino anche al 71,65% (R&D)!